Passa ai contenuti principali

A NARDÒ INCONTRO CON LO SCRITTORE E OPINIONISTA MASSIMO ZAMPINI FONDATORE E RESPONSABILE DI “JUVENTIBUS”

Conto alla rovescia per i tifosi bianconeri del Salento e non solo. Sabato 22 aprile, alle ore 19, l’associazione “J Nardò Bianconera” organizza presso la propria sede in via Generale Cantore 25 a Nardò, l’attesissimo incontro con Massimo Zampini, avvocato, fondatore e responsabile del blog Juventibus, sul tema “Juventinità e mass media”.

Massimo Zampini, scrittore e opinionista juventino, arguto osservatore di tutto ciò che ruota attorno alla Juventus e ironico analista di mass media sportivi e non, è autore di diversi libri, tra cui “Il gol di Muntari. Storia dello scudetto più bello di sempre” (definito da Christian Rocca de Il Sole 24 Ore “il libro dell’anno”) e “Gò de Osvaldo (Er)”, e partecipa a trasmissioni televisive sportive quali Tiki Taka su Italia 1 e JTalk su J TV.
Durante l’incontro interverranno anche Gaetano Gorgoni, giornalista e direttore del CorriereSalentino.it, e Salvatore Donadei, presidente della Camera Civile di Lecce, membro del direttivo di “J Nardò Bianconera” e già promotore di diverse iniziative culturali a Nardò, tra cui gli incontri con Marcello Veneziani e Domenico Nania.
Nel corso dell’appuntamento, che si colloca in un più ampio ciclo di iniziative culturali proposte dall’associazione, sarà possibile interagire con i relatori, porre domande e prendere parte attivamente al dibattito sull’argomento.

L’incontro sarà anche trasmesso in tutte le sale della sede dell’associazione, definita da Marcello Chirico, direttore di Top Planet (canale juventino che ha ripetutamente visto come ospiti membri di “J Nardò Bianconera”), un vero e proprio “tempio” per bellezza ed atmosfera. L’idea e l’organizzazione delle iniziative si devono al lavoro di tutto il direttivo di “J Nardò Bianconera”, guidato dal presidente Tony De Paola.

Commenti

Post popolari in questo blog

News Video Galatina 18 Dicembre 2017

Massimo Giannini candidato a sindaco di Galatina per FdI, il cittadino deve essere informato sulla questione compostaggio

A pochi giorni dalla diffusione dei dati dell’Agenzia Europea (EEA) che si occupa di inquinamento e che attesta la Colacem di Galatina quale concausa di seri danni sanitari e ambientali che oscillano tra i 37 e i 67 milioni di euro e dai risultati degli ultimi dati estratti dal registro tumori di Lecce, da cui emerge che il tasso di mortalità per neoplasie tumorali a Galatina e nelle frazioni ha raggiunto livelli non più tollerabili, il circolo cittadino di Fratelli d’Italia si fa