Passa ai contenuti principali

24°Rally Città di Casarano

Casarano (Le), 28 aprile 2017 – Uno dei momenti sportivi tra i più sentiti a Casarano e in tutta la provincia di Lecce sta per avviarsi. Con le ricognizioni del percorso in svolgimento da stamattina e che proseguiranno fino alle ore 17.30, il 24°Rally Città di Casarano, gara che apre il calendario della Coppa Italia Rally Quarta Zona vive l’atmosfera calda del tipico giorno di vigilia. I 61 concorrenti iscritti alla competizione organizzata dalla Scuderia Casarano Rally Team in collaborazione con la Piloti Salentini e
con l’Automobile Club di Lecce, hanno avuto modo di visionare con le vetture di serie e in osservanza alle norme previste dal codice della strada l’intero percorso che presenta caratteristiche tecniche di notevole selettività e preparare, sulla base di queste, la propria strategia di gara. Ma sarà la giornata di domani a sancire ufficialmente l’inizio della manifestazione con l’espletamento delle procedure di verifica previste dalle ore 9.30 alle 12.30 presso la Concessionaria Guglielmo De Nuzzo di Casarano a cui seguirà a partire dalle ore 11 e fino alle 14.00 in Contrada Monticelli il test regolamentato con vetture da gara, importante sessione di prova non cronometrata che permetterà agli equipaggi di effettuare le migliori regolazioni sui mezzi da corsa. Alle 19 poi la cerimonia di partenza da Piazza San Domenico con i concorrenti chiamati 35 minuti dopo al primo confronto cronometrico che come tradizione si svolgerà lungo i 3,76 km ricavati dal tracciato del circuito Pista Salentina di Torre San Giovanni-Marina di Ugento. A differenza delle precedenti edizioni la prova spettacolo non sarà l’unica sfida contro il tempo prevista nella prima giornata. A partire dalle 20.34 infatti la bagarre si sposterà lungo i 5,12 km della prova di Madonna del Casale. Alle 21.10 il rientro a Casarano per il lungo riordino notturno da dove si ripartirà poi alle ore 8.31 di domenica con i concorrenti chiamati ad affrontare le restanti 6 prove speciali, ovvero Palombara di 11,15 km e Torre Vado di 13,70 km da ripetere tre volte. A fare da intermezzo tra i tre giri sulle prove speciali ci sarà, come di consueto, l’ospitalità del Circuito Internazionale Karting Pista Salentina dove troveranno spazio i riordinamenti e il parco assistenza, oltre al quartier generale della manifestazione. Alle 17.15 in Piazza San Domenico a Casarano la cerimonia d’arrivo con la premiazione dei vincitori. La distanza delle prove speciali da percorrere è di 83,43 km, l’intero percorso ha invece uno sviluppo pari a 286,90 chilometri.
Le premesse per un week-end ad alta tensione ci sono tutte, garantite da un parco piloti e vetture molto competitivo. Occhi puntati su uno dei due “Re” di questa gara, Francesco Rizzello, che dopo il ritiro dello scorso anno si ripresenta con prepotenza “armato” di tutto punto per aspirare al sesto successo. Il pilota di Ruffano, con il numero uno sulle fiancate, sarà infatti impegnato in gara con una Ford Fiesta Wrc con la quale è al debutto. Che i favori del pronostico ricadano anche questa volta sul trentaseienne salentino è più che pacifico visto che in passato ha sempre dimostrato il suo valore aggiudicandosi spesso con autorità la gara. Se Rizzello, che tornerà a far coppia con Fernando Sorano prenota la vittoria, sarà altrettanto difficile ipotizzare da chi saranno occupati i restanti gradini del podio. Alfiere di spicco degli outsider potrebbe essere il salentino Albino Pepe, spesso competitivo in passato che insieme con Pierpaolo Panico potrà contare sulla potenza della Skoda Fabia Wrc. Promettono ottime prestazioni anche le vetture di Primiceri-Plantera e Timo-Invidia, Skoda Fabia R5, di D’Alto-Liburdi e Laganà (altro “Re” della gara)-Giovenale Ford Fiesta R5, di Di Gesù-Quarta e Memmi-Longo, Peugeot 207 S2000 e dei fratelli D’Amico, Lancia Delta Hf A8. Si annuncia lotta serrata anche tra i diversi equipaggi in gara sulle agili e performanti vetture a due ruote motrici, alcuni dei quali potrebbero anche ambire a un posto nella top ten, tra questi Albano-Aliberto su Peugeot 306 K11, Forte-Iacobelli e Mascia-Caroli su Renault Clio S1600, Solitro-Porzio su Fiat Punto Abarth S1600, Pisacane-Centonze e Ascalone-Lifonso su Renault New Clio R3C e la coppia composta da papà e figlio De Rosa su Renault Clio Williams A7. Qualche sorpresa potrebbe anche arrivare dalla K10 con le Peugeot 106 Kit di Totisco-Anastasia, Garzia-Coluccia e Adamuccio-Milello. Motivo di forte interesse è anche la sfida in gruppo N, che vivrà tra le 4x4 del confronto tra le Mitsubishi Lancer di Fracasso-Navarra, Rotondo-Barla e Troiano-Cotrufo, tra le due ruote motrici invece, tra le Renault Clio Rs di Lucrezio-Mastrogiovanni, Martina-Memmi e Serafini-Ferilli.
Alcune curiosità sull’elenco iscritti sono 20 le classi in gara, 11 le case automobilistiche rappresentate con il marchio Renault che vanta il maggior numero di vetture schierate, 22. Le presenze per scuderia vedono una netta maggioranza della Casarano Rally Team che conta ben 35 equipaggi ovvero più del 57% dell’elenco iscritti. I primi conduttori Under 25 sono 7 (Daniele Timo, Guglielmo De Nuzzo, Nico Stefano, Riccardo Pisacane, Mattia Mele, Simone Melcarne e Giuseppe Torre), altrettante le presenze femminili, tutte nel ruolo di navigatrici (Elena Giovenale, Monica Cicognini, Giorgia Ascalone, Ilenia Piccinino, Marinella Bonaiti, Sandra Ruberto e Roberta Russo). Infine tre i debuttanti (Riccardo Pisacane, Fortunato Monaco e Mattia Mele).

Punto di riferimento per aggiornamenti, news, programma, orari di gara e classifiche è il portale web dell’organizzazione; sito www.rallycittadicasarano.com.

Commenti

Post popolari in questo blog

Massimo Giannini candidato a sindaco di Galatina per FdI, il cittadino deve essere informato sulla questione compostaggio

A pochi giorni dalla diffusione dei dati dell’Agenzia Europea (EEA) che si occupa di inquinamento e che attesta la Colacem di Galatina quale concausa di seri danni sanitari e ambientali che oscillano tra i 37 e i 67 milioni di euro e dai risultati degli ultimi dati estratti dal registro tumori di Lecce, da cui emerge che il tasso di mortalità per neoplasie tumorali a Galatina e nelle frazioni ha raggiunto livelli non più tollerabili, il circolo cittadino di Fratelli d’Italia si fa

News Video Galatina 22 Giugno 2017