Passa ai contenuti principali

XVI SETTIMANA NAZIONALE PER LA PREVENZIONE

Domani, giovedì 16 marzo, alle ore 11, nella sala conferenze stampa di Palazzo Adorno a Lecce, si terrà la presentazione delle iniziative organizzate dalla Sezione Provinciale di Lecce della Lilt, in occasione della XVI edizione della Settimana Nazionale per la Prevenzione Oncologica e promossa dalla Lega italiana per la lotta contro i tumori, sotto l’Alto Patronato della Presidenza della Repubblica, col patrocinio della Presidenza del Consiglio dei Ministri.
Ufficio Stampa Provincia di Lecce


La manifestazione, che si celebra in tutta Italia dal 18 al 26 marzo prossimi, ha l’obiettivo di sensibilizzare i cittadini sulla prevenzione, insistendo soprattutto sull’importanza di una corretta e sicura alimentazione.

Nell’incontro con i giornalisti, inoltre, la Lilt di Lecce presenterà in anteprima i dati epidemiologici sulla mortalità per tumore nel Salento (con comparazione al resto d’Italia) aggiornati al 2014. Il report sarà illustrato dalla presidente della Sezione provinciale di Lecce della Lilt Marianna Burlando e dal responsabile scientifico Giuseppe Serravezza. Alla conferenza stampa interverrà anche il presidente della Provincia di Lecce Antonio Gabellone.

Lecce, 15 marzo 2017

Commenti

Post popolari in questo blog

News Video Galatina 20 Luglio 2018

Gallipoli illuminare per avere piu' sicurezza? Pensiamo anche alla spiaggia della Purita'

“Uno dei scorci più belli e suggestivi di Gallipoli, considerata mèta regina per i vacanzieri, è la spiaggia della Purità. Durante le ore serali è completamente buia, non viene affatto valorizzata, anzi, una parte di essa, viene utilizzata come parcheggio. Durante il giorno viene presa d’assalto dai tanti gallipolini e dai vacanzieri che apprezzano la bellezza dell’arenile e dell’acqua del mare. Nelle ore serali però è un disastro perché vi è una fila di auto parcheggiate lungo la rampa d’accesso e ciò rappresenta un vero problema per la sicurezza pubblica oltre che un’occasione persa per non valorizzare uno scorcio di Gallipoli che avrebbe tutte le carte in regola per diventare patrimonio dell’Unesco. Con un’ adeguata