Passa ai contenuti principali

World Dance Festival

Lecce sarà capitale della danza per due week end a marzo e aprile. Attesi in città 5000 ballerini provenienti da ogni parte del mondo.
Un successo che si conferma ogni anno con il World Dance Festival organizzato dall’Associazione salentina Unione Danza, e che accende i riflettori sulle diverse discipline della danza contemporanea concentrando in un’unica rassegna tutte le aspettative dei giovani esponenti della scena coreutica.

Si parte il 25 e 26 marzo con il Concorso Internazionale Danza.
I partecipanti alle sezioni di danza moderna, danza classica, danza contemporanea, hip hop, video dance, break dance, danze orientali, team dance e fitness dance,  saranno giudicati dalla direttrice della scuola del balletto di Roma  Paola Iorio e dai professionisti Andrè De La Roche, Lubna Emam, Mery J Style, Simone Giananneschi, Stefano Capone, Vincenzo Battista e Damiano Bisozzi. 
Il World Dance Festival conferma la sua vocazione di rilevante vetrina della danza contemporanea in Italia e nell’edizione 2017, il 2 aprile,  ospiterà anche  il prestigioso Campionato Italiano Professionisti NCD Italy-WDC 2017, competizione riservata ai competitori professionisti WDC che rappresenteranno il nostro Paese  nel Campionato Europeo e del Mondo.
Il Festival assimila le attività di danza promosse e distribuite su tutto il territorio italiano diventando punto di riferimento per le migliaia di scuole che svolgono un importante ruolo di scouting nella propria  regione.
Sfida spettacolare nella sala congressi dell’Hotel Tiziano anche per 1000 coppie attese per l’1 e il 2 aprile. La Competizione Internazionale Danza riguarderà le seguenti discipline: danze standard, danze latino-americane, danze argentine, danze caraibiche, danze angolane, danze jazz, liscio unificato e ballo da sala. Direttamente dal talent di Rai 1, Ballando con le stelle,  in giuria ad aprile arriveranno Carolyn Smith, Samuel Peron e Simone Di Pasquale e i professionisti  Kenny Welsh (Gran Bretagna) Melinda Torokgyorgy (Slovenia) Johoana Pruzinkova (Slovacchia) Joanna Santos (Portogallo) Antoine Bullones (Francia) Patrizia Miletic (Croazia) Godfrei Gatt (Malta) Genny Gouwerok (Olanda) e dall’Italia Alessia Betti,  Alessia Manfredini e  Angelo Madonia.
Le due giurie saranno presiedute dal presidente onorario di ANMB Giovanni Nicoli e dal presidente della Italian Dance Federation Nino Romano.
Saranno quattro giorni di intensa attività per i partecipanti ma anche una  bella occasione per chi arriva dall’Egitto, da Israele, dalla Russia o dall’Argentina di ammirare le bellezze della città, spiega il patron e ideatore della manifestazione Luigi Petracca, salentino,  eletto di recente Presidente dell’Associazione Nazionale Maestri di Ballo. Il numero degli iscritti cresce ogni anno e testimonia l’interesse dei giovani verso l’attività coreutica che non significa solo esaltazione della portata  del singolo ma sorpresa nelle dinamiche del confronto e dell’improvvisazione,  la ricchezza dell’integrazione con la creatività delle sonorità musicali a supporto di ciascuna performance”.  

Ospiti speciali del Gran Galà serale in programma il 31 marzo saranno i danzatori del Corpo di Ballo de La Notte della Taranta che riceveranno il Premio Speciale “Ambasciatori della pizzica nel mondo” assegnato dall’Associazione Nazionale Maestri di Ballo.

PROGRAMMA 

24 - 25 marzo 2017 
Concorso Danza Internazionale - Danza Classica - Danza Moderna - Danza Contemporanea - Hip Hop -Video Dance - Break Dance - Danze Orientali - Team dance - Fitness dance
1- 2 aprile 2017
Competizione Danza Internazionale - Danze Standard  - Dance Latino Americane - Danze Caraibiche - Tango Argentino - Liscio Unificato e Ballo da Sala 
2 aprile 2017
CAMPIONATO ITALIANO ASSOLUTO PROFESSIONISTI NDCI - WDC (per la selezione delle coppie che rappresenteranno l'Italia ai mondiali e europei)

Commenti

Post popolari in questo blog

News Video Galatina 16 Luglio 2018

Gallipoli illuminare per avere piu' sicurezza? Pensiamo anche alla spiaggia della Purita'

“Uno dei scorci più belli e suggestivi di Gallipoli, considerata mèta regina per i vacanzieri, è la spiaggia della Purità. Durante le ore serali è completamente buia, non viene affatto valorizzata, anzi, una parte di essa, viene utilizzata come parcheggio. Durante il giorno viene presa d’assalto dai tanti gallipolini e dai vacanzieri che apprezzano la bellezza dell’arenile e dell’acqua del mare. Nelle ore serali però è un disastro perché vi è una fila di auto parcheggiate lungo la rampa d’accesso e ciò rappresenta un vero problema per la sicurezza pubblica oltre che un’occasione persa per non valorizzare uno scorcio di Gallipoli che avrebbe tutte le carte in regola per diventare patrimonio dell’Unesco. Con un’ adeguata