Passa ai contenuti principali

TAP E STRAGE DEGLI ULIVI, DONNO (M5S) SCRIVE AL PREFETTO DI LECCE E INFORMA LA PROCURA

Roma, 16.03.2017 - Diventa sempre più incandescente la situazione in Puglia a seguito dell'autorizzazione da parte dell'Osservatorio fitosanitario regionale all'espianto di ben 211 ulivi su 231 presenti nell'area di San Basilio, a San Foca (Le), luogo in cui sarà collocato il cantiere del gasdotto TAP.
"Da più parti, è stato sollevato un difetto di competenza nell'autorizzazione all'espianto da parte dello stesso Osservatorio fitosanitario, unitamente ad una pregiudizialità della VIA riguardante il progetto esecutivo del
microtunnel rispetto all'eventuale eradicazione degli ulivi" afferma la Senatrice salentina Daniela Donno in una nota.
"Per questa ragione ho inviato una missiva al Prefetto di Lecce e per conoscenza alla Procura di Lecce e a tutti organi coinvolti, chiedendo di diffondere le linee assunte, le risultanze ed ogni documento, anche avente natura direttamente esecutiva, scaturiti dall'incontro che si è tenuto lo scorso 13 marzo alla presenza dei Sindaci di Melendugno e Vernole nonché del Procuratore aggiunto Antonio De Donno e dei massimi esponenti locali dei Carabinieri e della Guardia di Finanza" prosegue la pentastellata.
"In questa fase di forte tensione, che coinvolge inevitabilmente anche esperti ed opinione pubblica, sussiste un interesse informativo concreto della collettività collegato al corretto svolgimento dell'iter procedimentale di TAP, a cui si aggiunge una imprescindibile azione di tutela della cittadinanza, in un'ottica di prevenzione di eventuali fenomeni a detrimento della salute pubblica, dell'ambiente e del paesaggio. Mi auguro che si istauri una sinergia interattiva e comunicativa tra Istituzioni e cittadini, prima che la questione degeneri in un vero e proprio allarme" conclude Donno.



Daniela Donno
Vice Presidente Commissione Diritti Umani
9ª Commissione: Agricoltura e produzione agroalimentare
MoVimento 5 Stelle ★★★★★ - Senato della Repubblica

Commenti

Post popolari in questo blog

News Video Galatina 20 Luglio 2018

Gallipoli illuminare per avere piu' sicurezza? Pensiamo anche alla spiaggia della Purita'

“Uno dei scorci più belli e suggestivi di Gallipoli, considerata mèta regina per i vacanzieri, è la spiaggia della Purità. Durante le ore serali è completamente buia, non viene affatto valorizzata, anzi, una parte di essa, viene utilizzata come parcheggio. Durante il giorno viene presa d’assalto dai tanti gallipolini e dai vacanzieri che apprezzano la bellezza dell’arenile e dell’acqua del mare. Nelle ore serali però è un disastro perché vi è una fila di auto parcheggiate lungo la rampa d’accesso e ciò rappresenta un vero problema per la sicurezza pubblica oltre che un’occasione persa per non valorizzare uno scorcio di Gallipoli che avrebbe tutte le carte in regola per diventare patrimonio dell’Unesco. Con un’ adeguata