Passa ai contenuti principali

NASCE NARDÒ 2021 Maccagnano, Dell'Angelo Custode e Alemanno faranno parte del nuovo gruppo consiliare

Nasce un nuovo gruppo in Consiglio comunale a Nardò. Si chiama "Nardò 2021" e sarà formato dai consiglieri Paolo Maccagnano (che ne sarà anche il capogruppo), Cesare Dell'Angelo Custode e Giuseppe Alemanno. I tre si sono ritrovati su una posizione comune e condivisa di sostegno all'azione del sindaco Pippi Mellone e della maggioranza che da giugno scorso governa la città, portando in dote al nuovo gruppo i rispettivi contributi umani, di idee e di esperienze del loro vissuto politico. 
"Ci siamo ritrovati sostanzialmente vicini tra di noi per idee e progettualità e - spiegano - soprattutto per la volontà comune di sostenere questa grande alleanza politica e amministrativa che sta lavorando tanto e bene per la città. Mi pare che i risultati raggiunti in questo primo segmento di vita dell'esecutivo Mellone e della sua maggioranza siano molto soddisfacenti e soprattutto rivelano con forza un carattere di novità, nell'approccio alla gestione della cosa pubblica, nei progetti e nella visione di città. Una decisa rottura con schemi e logiche di governo superate e mai pienamente efficaci, di cui prendiamo atto e che non può non trovarci disponibili al sostegno e al contributo concreto. Al di là delle idee e delle provenienze di ognuno di noi, pensiamo che occorra guardare al bene comune e agli interessi generali della collettività, con maturità e senso di responsabilità e senza alcuna remora ideologica. Il nome scelto, "Nardò 2021", non è causale e indica la voglia di guardare avanti, di immaginare e lavorare concretamente per la città che verrà". 

La comunicazione della formazione del nuovo gruppo è stata già depositata alla presidenza del Consiglio e, naturalmente, e la formalizzazione avverrà alla prossima seduta dell'assise. 

Nardò, 1 marzo 2017

Commenti

Post popolari in questo blog

News Video Galatina 20 Luglio 2018

Gallipoli illuminare per avere piu' sicurezza? Pensiamo anche alla spiaggia della Purita'

“Uno dei scorci più belli e suggestivi di Gallipoli, considerata mèta regina per i vacanzieri, è la spiaggia della Purità. Durante le ore serali è completamente buia, non viene affatto valorizzata, anzi, una parte di essa, viene utilizzata come parcheggio. Durante il giorno viene presa d’assalto dai tanti gallipolini e dai vacanzieri che apprezzano la bellezza dell’arenile e dell’acqua del mare. Nelle ore serali però è un disastro perché vi è una fila di auto parcheggiate lungo la rampa d’accesso e ciò rappresenta un vero problema per la sicurezza pubblica oltre che un’occasione persa per non valorizzare uno scorcio di Gallipoli che avrebbe tutte le carte in regola per diventare patrimonio dell’Unesco. Con un’ adeguata