Passa ai contenuti principali

Dall’agricoltura arriva l’attesa ripresa economica

CUTROFIANO – Dall’agricoltura arriva l’attesa ripresa economica. Il settore primario, infatti, sembra ormai uscito dalla recessione e crea nuovi posti di lavoro. I principali indicatori economici sono tutti positivi: valore aggiunto, esportazioni, investimenti e occupazione.
Per questo, l’Amministrazione comunale di Cutrofiano ha promosso un incontro sul tema «Le vie dello sviluppo sostenibile e le nuove frontiere dell’agricoltura».
L’incontro si svolgerà domani pomeriggio, 10 marzo 2017, alle 16.30, nel Palazzo Filomarini
di Cutrofiano.
Interverranno esperti e tecnici in materia, imprenditori ed agronomi, docenti e dirigenti scolastici, rappresentanti delle istituzioni, del volontariato e delle associazioni di categoria.
Sono previsti i saluti del sindaco Oriele Rolli, di Sergio Blasi, componente delle commissioni Ambiente e Politiche comunitarie della Regione Puglia, di Pantaleo Piccinno, presidente di Coldiretti Lecce. Seguirà l’’intervento di Marcello Treglia, vicepresidente dell’Ordine dottori Agronomi e dottori Forestali della provincia di Lecce. Prenderà la parola, poi, Natascia Vincenti, presidente della Rete bio-etica «Terre del Salento». Chiude la prima parte del convegno Luigi Palmisano, consulente ambientale, che spiegherà gli adempimenti ambientali per le imprese agricole.
La tavola rotonda, poi, metterà a confronto alcune significative realtà del mondo imprenditoriale e del volontariato locale. Vi prenderanno parte Antonello Russo, titolare dell’azienda agricola biodinamica «Le Lame», Antonio Ligori, proprietario del caseificio artigianale «Sciacuddri», Donato Nuzzo, presidente dell’associazione di volontariato «Casa delle Agriculture Tullia e Gino». Al termine delle testimonianze, Giovanni Casarano, dirigente dell’Istituto tecnico-professionale «Lanoce» di Maglie presenterà le iniziative realizzate dai docenti e dagli allievi del proprio istituto. Le conclusioni saranno affidate a Leonardo Di Gioia, assessore alle Risorse agroalimentari della Regione Puglia. Modera l’incontro Davide Stasi, giornalista.
Si tratta del primo incontro di un ciclo ben articolato, promosso dallo Sportello ambiente dell’assessorato all’Ambiente e dall’assessorato alle Attività produttive del Comune. L’obiettivo è quello di sensibilizzare l’opinione pubblica al valore della terra e all’importanza del settore primario, in termini di progetti di vita e di attività imprenditoriali soprattutto da parte dei giovani.
Questo primo momento di studio e di approfondimento prelude alla costituzione di un Osservatorio permanente sul settore agricolo, di cui faranno parte diversi autorevoli esperti chiamati ad offrire il loro punto di vista sulle prospettive di sviluppo di un comparto economico apparentemente abbandonato a se stesso e rispetto al quale, oggi, si possono intravedere interessanti orizzonti di vera ripresa.
Seppur connotata dalla tradizione figula, la piccola comunità di Cutrofiano vanta un importante patrimonio naturale. La superficie territoriale, infatti, si estende per ben 56 chilometri quadrati, rappresentando un feudo tra i più estesi della provincia di Lecce.

L’Ufficio Stampa

Commenti

Post popolari in questo blog

News Video Galatina 15 Luglio 2018

Gallipoli illuminare per avere piu' sicurezza? Pensiamo anche alla spiaggia della Purita'

“Uno dei scorci più belli e suggestivi di Gallipoli, considerata mèta regina per i vacanzieri, è la spiaggia della Purità. Durante le ore serali è completamente buia, non viene affatto valorizzata, anzi, una parte di essa, viene utilizzata come parcheggio. Durante il giorno viene presa d’assalto dai tanti gallipolini e dai vacanzieri che apprezzano la bellezza dell’arenile e dell’acqua del mare. Nelle ore serali però è un disastro perché vi è una fila di auto parcheggiate lungo la rampa d’accesso e ciò rappresenta un vero problema per la sicurezza pubblica oltre che un’occasione persa per non valorizzare uno scorcio di Gallipoli che avrebbe tutte le carte in regola per diventare patrimonio dell’Unesco. Con un’ adeguata