Passa ai contenuti principali

PIANO TRIENNALE DELLE POLITICHE PER LE MIGRAZIONI DELLA REGIONE PUGLIA

Sindaci salentini a raccolta per confrontarsi e avanzare proposte in vista della redazione finale da parte della Regione Puglia del Piano triennale delle politiche per le migrazioni 2017 – 2020, che sarà varato dal Consiglio regionale in primavera.
L’appuntamento è la seconda tappa del percorso partecipato avviato dalla Regione (MICs, Migrazione condivisa e sostenibile), al quale aderisce la Provincia di Lecce insieme alle altre Province pugliesi, e partito proprio dal Salento nei giorni scorsi.
Ufficio Stampa Provincia di Lecce


L’incontro con gli amministratori locali salentini, promosso dalla Presidenza della Giunta Regionale – Sezione Sicurezza del cittadino, politiche per le migrazioni ed antimafia sociale, è stato convocato dal presidente della Provincia di Lecce Antonio Gabellone, per lunedì prossimo 13 febbraio, alle ore 11, nella sala consiliare di Palazzo dei Celestini, a Lecce.

Interverranno il presidente della Provincia di Lecce Antonio Gabellone e gli assessori regionali Loredana Capone (Sviluppo economico, Competitività, Attività economiche e consumatori, Energia, Reti e Infrastrutture materiali per lo sviluppo, Ricerca Industriale e Innovazione), Sebastiano Leo (Formazione e Lavoro, Politiche per il lavoro, Diritto allo studio, Scuola, Università, Formazione Professionale) e Salvatore Negro (Welfare, Politiche di Benessere sociale e Pari Opportunità, Programmazione sociale ed integrazione socio-sanitaria).

L’appuntamento segue la riunione con le realtà attive del territorio salentino, svoltasi il 9 febbraio scorso negli spazi del Cineporto di Lecce. Lunedì prossimo, a Palazzo dei Celestini, saranno esposti agli amministratori locali proprio i risultati emersi dalla discussione con i cittadini, le associazioni, le organizzazioni sindacali e datoriali e gli enti che operano nel settore dell’immigrazione nel Salento, e saranno quindi analizzate le priorità indicate.

Il programma della Regione Puglia per scrivere il Piano triennale delle politiche per le migrazioni 2017 – 2020 prevede l’organizzazione nelle sei province pugliesi di due momenti di approfondimento partecipato: uno rivolto al territorio ed ai soggetti che vi operano ed uno rivolto ai sindaci. Quattro i tavoli tematici di confronto: politiche del lavoro, politiche abitative, politiche per la salute e politiche per l’integrazione.

Al termine degli incontri in ciascuna provincia, ci sarà un momento finale in cui la Regione presenterà i risultati e indicherà le linee guida sulle quali, in tempi rapidi, sarà redatto il Piano che sarà presentato, in primavera, per la sua approvazione in Consiglio.

Secondo i dati pubblicati dalla Regione Puglia, al 31 dicembre 2015 risultano essere residenti nella nostra regione 122.724 cittadini stranieri, con un’incidenza del 3% sulla popolazione totale (al di sotto della media del Sud Italia 4,0% e lontano da quella nazionale 8,3%). In Puglia è presente il 2,4% del totale degli immigrati residenti in Italia. 

Lecce, 10 febbraio 2017

Commenti

Post popolari in questo blog

News Video Galatina 16 Luglio 2018

Gallipoli illuminare per avere piu' sicurezza? Pensiamo anche alla spiaggia della Purita'

“Uno dei scorci più belli e suggestivi di Gallipoli, considerata mèta regina per i vacanzieri, è la spiaggia della Purità. Durante le ore serali è completamente buia, non viene affatto valorizzata, anzi, una parte di essa, viene utilizzata come parcheggio. Durante il giorno viene presa d’assalto dai tanti gallipolini e dai vacanzieri che apprezzano la bellezza dell’arenile e dell’acqua del mare. Nelle ore serali però è un disastro perché vi è una fila di auto parcheggiate lungo la rampa d’accesso e ciò rappresenta un vero problema per la sicurezza pubblica oltre che un’occasione persa per non valorizzare uno scorcio di Gallipoli che avrebbe tutte le carte in regola per diventare patrimonio dell’Unesco. Con un’ adeguata