Passa ai contenuti principali

“GIORNATA SOLOXLORO”

Domani, mercoledì 7 dicembre, alle ore 11, a Palazzo Adorno a Lecce, verrà presentata la “Giornata SoloxLoro”, manifestazione a sostegno del Polo Pediatrico del Salento, promossa dall’associazione Tria Corda Onlus, con il patrocinio della Provincia di Lecce.
Lo slogan dell’iniziativa, in programma il 10 e l’11 dicembre, sarà “Coloriamo tutto di rosa e celeste”. Un fine settimana, dunque, in cui nel territorio salentino, attraverso iniziative legate a questi due colori, si trasmetterà il messaggio dedicato ai più piccoli.Ufficio Stampa Provincia di Lecce
 

 
L’obiettivo è quello di accendere i riflettori sul nascente Polo Pediatrico del Salento presso il “Vito Fazzi” di Lecce, un progetto ideato dall’associazione Tria Corda Onlus (attiva dal 2012) e sostenuto dalla rete sociale “Solox Loro”, costituita da 20 associazioni che operano in ambito sociosanitario pediatrico.

Alla conferenza stampa di domani interverranno il presidente della Provincia di Lecce Antonio Gabellone, l’assessore alla Cultura e al Turismo del Comune di Lecce Luigi Coclite, il presidente di Tria Corda Onlus Antonio Aguglia, il dirigente USP Lecce Vincenzo Nicolì, il delegato provinciale Coni Lecce Antonio Pascali, il presidente onorario Unione Sportiva Lecce  Saverio Sticchi Damiani, il presidente di Telenorba Luca Montrone, la referente “Veliero Parlante” Ornella Castellano e il direttore artistico del Locomotive Jazz Festival Raffaele Casarano.
 
Lecce, 6 dicembre 2016


Commenti

Post popolari in questo blog

News Video Galatina 19 Luglio 2018

Gallipoli illuminare per avere piu' sicurezza? Pensiamo anche alla spiaggia della Purita'

“Uno dei scorci più belli e suggestivi di Gallipoli, considerata mèta regina per i vacanzieri, è la spiaggia della Purità. Durante le ore serali è completamente buia, non viene affatto valorizzata, anzi, una parte di essa, viene utilizzata come parcheggio. Durante il giorno viene presa d’assalto dai tanti gallipolini e dai vacanzieri che apprezzano la bellezza dell’arenile e dell’acqua del mare. Nelle ore serali però è un disastro perché vi è una fila di auto parcheggiate lungo la rampa d’accesso e ciò rappresenta un vero problema per la sicurezza pubblica oltre che un’occasione persa per non valorizzare uno scorcio di Gallipoli che avrebbe tutte le carte in regola per diventare patrimonio dell’Unesco. Con un’ adeguata