Passa ai contenuti principali

LA TESTA NEL PALLONE - MEMORIAL ANTONIO VETRUGNO


Domani, giovedì 23 maggio alle ore 12, nella sala conferenze di Palazzo Adorno a Lecce, si presenta l’iniziativa “La testa nel pallone - Memorial  Antonio  Vetrugno”, che si svolgerà a Lecce dal 28 maggio al 2 giugno. Una intera settimana con visite guidate, spettacoli, animazione e sport, che vedrà protagoniste 600 persone con disabilità psichica e decine di operatori dei Dipartimenti di Salute Mentale provenienti da Italia, Francia, Austria, Spagna ed Ungheria.UFFICIO STAMPA PROVINCIA DI LECCE

Interverranno l’assessore provinciale alle Politiche Sociali Filomena D’Antini Solero, il direttore generale della Asl Lecce Valdo Mellone, il direttore del Dipartimento di Salute Mentale della Asl Lecce Serafino De Giorgi, il delegato provinciale del Coni Lecce Antonio Pascali ed il presidente regionale dell’Associazione Centri Sportivi Italiani Giampiero Guglielmi.
Il torneo di calcio intitolato ad Antonio Vetrugno, psichiatra, primo presidente della squadra di calcio del Dipartimento di Salute mentale di Lecce, scomparso prematuramente alcuni anni fa, vedrà ai nastri di partenza la partecipazione di 30 rappresentative provenienti dal 16 regioni italiane e da 4 europee: Barcellona, Budapest, Perpignan e Linz. Presente anche una squadra di calcio  femminile di Lecce.
La manifestazione, alla seconda edizione, che si aprirà martedì 28 maggio (ore 16) presso lo Stadio di Via del Mare a Lecce, si propone di realizzare un’attività riabilitativa sistematica, indirizzata al recupero delle capacità fisiche e psichiche, oltre che di fornire la possibilità di praticare uno sport a persone che altrimenti sarebbero escluse dai circuiti sportivi consueti. Accanto a questi obiettivi c’è quello di sensibilizzare il contesto sociale territoriale rispetto al tema del disagio mentale.
Lecce, 22 maggio 2013

Commenti

Post popolari in questo blog

News Video Galatina 15 Febbraio 2019

Video Integrale
Caricamento

Galatina Tellas dipinge i muri del ristorante INCOHO

Tellas (Cagliari, 1985) vive e lavora a Roma. L’artista riceve una laurea in Arti Visive presso l’Accademia di Belle Arti di Bologna dove è venuto in contatto con Urban Art. Nel 2014 è stato indicato come uno dei 25 artisti di